RomaDailyNews - Il sito di informazione di Roma

‘Flowers of Taiwan’: Maxxi ospita rassegna cinematografica maestro Tsai Ming Liang

Più informazioni su

Roma – Da secoli l’isola di Taiwan rappresenta uno dei principali snodi culturali geopolitici ed economici dell’estremo oriente. Dal 6 all’8 settembre, a Roma, il Maxxi Museo nazionale delle arti del XXI secolo, in collaborazione con Asiatica Film Festival e grazie al sostegno di In Between Art Film organizza la rassegna di videoarte e cinema Flowers of Taiwan, con un ricco programma di proiezioni (Video gallery e Auditorium del Maxxi. Ingresso libero fino ad esaurimento posti.
Per il programma completo delle proiezioni www.maxxi.art/events/flowers-of-taiwan/).

L’atto di apertura della rassegna e’ affidato al maestro Tsai Ming Liang, artista e regista di fama internazionale, vincitore del Leone d’oro della Mostra del cinema di Venezia nel 1994 e figura di punta della seconda ondata del Nuovo Cinema di Taiwan.
Venerdi’ 6 settembre nell’Auditorium del Maxxi (ore 18.30.
Ingresso libero fino ad esaurimento posti), in dialogo con il Direttore Artistico del Maxxi Hou Hanru e con il direttore artistico di Asiatica Film Festival Italo Spinelli, il cineasta ripercorrera’ le fasi della sua carriera e l’evoluzione della sua ricerca. Seguira’ la proiezione di due suoi lavori: il corto ‘Light’ e il film ‘Your Face’.

Il regista tornera’ la mattina di domenica 8 settembre per una masterclass dal titolo ‘Catturare il tempo’ (Auditorium del Maxxi. Ore 11.30-13. La partecipazione all’evento richiede una donazione ad Asiatica Film Festival. Per maggiori informazioni e prenotazione contattare asiaticaencounters@gmail.com).
Nel corso degli anni, infatti, Tsai Ming Liang ha sfidato sempre di piu’ le convenzioni cinematografiche tradizionali, allontanandosi dalla struttura narrativa classica, traducendo la temporalita’ in esperienze artistiche innovative.
Flowers of Taiwan rappresenta una sorta di ricognizione, dal cinema alla video arte, con protagoniste le opere di registi e video artisti taiwanesi in un viaggio emozionale tra sincretismi culturali, identita’ e tradizioni.

Su questi tre concetti i video artisti presentati in rassegna incentrano i loro lavori, utilizzando una molteplicita’ di tecniche e stili per interpretare la complessita’ del dialogo tra presente e passato come nelle opere di Yin Ju Chen, Chia-Wei Hsu, Chen Chieh Jen, Chia-En Jao e Yu Ching Tseng ospite della rassegna. Tre giorni di cinema e video arte per raccontare un paese e la sua appassionante creativita’.

Nel corso dei tre giorni di proiezioni verranno proposti importanti film della cinematografia taiwanese come Le Moulin di Huang Ya-li (venerdi’ 6 settembre, ore 15.30), una versione restaurata di Tapei Story di Edward Yang (sabato 7 settembre, ore 15), il vincitore del Leone d’oro Vive L’Amour di Tsai Ming Liang (sabato 7 settembre ore 19.15) e A City of Sadness di Hou Hsiao Hsien (domenica 8 settembre, ore 15).

A chiudere la rassegna domenica 8 settembre alle ore 20.15, un incontro Q&A con Tsai Ming Liang e l’attore e regista Lee Kang Sheng, interprete simbolo della filmografia del maestro (Auditorium del Maxxi. Ingresso libero fino ad esaurimento posti).

Più informazioni su