Follia a Roma: accoltella guardia giurata, poi gli sfila pistola e si spara alla testa

Roma – Episodio drammatico questo pomeriggio a Roma, nel tunnel della fermata della Metro B stazione Tiburtina. Un uomo straniero ha prima ferito con un coltello una guardia giurata, poi lo ha disarmato e infine con la stessa arma, una pistola, si è sparato un colpo alla testa, togliendosi la vita davanti alle decine di persone che erano ferme in attesa della metropolitana.

E’ successo attorno alle 17 odierne. Ad essere aggredita e ferita una guardia giurata di 55 anni, che lavora in una società dell’Urbe per le Ferrovie dello Stato. L’uomo è stato accoltellato almeno due  volte all’addome, e adesso è ricoverato in gravi condizioni al Policlinico Umberto I. Panico tra le persone presenti, con gente che urlava e scappava non appena è esploso il colpo di pistola.

Non si conoscono – e probabilmente mai si conosceranno – i motivi del folle gesto che hanno portato lo straniero a colpire la guardia giurata e poi al suicidio. Immediatamente dopo l’aggressione sono intervenuti in soccorso i sanitari del 118, la Polizia, la Scientifica e i militari dell’Esercito. La zona è stata transennata e le immagini delle telecamere di sicurezza sono state acquisite dagli inquirenti.