RomaDailyNews - Il sito di informazione di Roma

Fuggivano per evitare di essere picchiati: Arrestati genitori adottivi di due minorenni bulgari

Più informazioni su

arresto

Erano stati dati in adozione lo scorso giugno ma i minorenni bulgari – un maschio e una femmina – sono stati maltrattati dai loro genitori adottivi e quindi sono scappati di casa. L’indagine è scattata dopo la denuncia di allontanamento dei due figli, di 13 e 16 anni, da parte di una donna bulgara di 54 anni, loro madre adottiva.
La signora ha riferito ai poliziotti che insieme al marito – un romano di 58 anni – aveva adottato i due adolescenti dallo scorso giugno, i quali già in precedenti occasioni si erano allontanati dalla loro abitazione. Gli agenti però si sono insospettiti a causa della mancanza di motivazioni per le quali i ragazzi avevano già tentato la fuga altre volte. I due minori, ritrovati dalle pattuglie del reparto volanti non distanti dalla casa dei genitori; hanno mostrato agli agenti una serie di ecchimosi, raccontando che erano il risultato delle violenze dei loro genitori adottivi.
Immediata l’attivazione della sala operativa sociale con l’accompagnamento dei due minori in ospedale per la visita medica che ha confermato gli evidenti segni di violenza. Per i due genitori adottivi è scattata la denuncia per il reato di maltrattamenti in famiglia, mentre i ragazzi sono stati affidati ad un struttura che si prenderà cura di loro.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di RomaDailyNews, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.