Quantcast

Furti nelle attività commerciali, due arresti e sette denunce durante controlli

Più informazioni su

Roma – Nel corso dei quotidiani controlli mirati al contrasto dei reati predatori, i Carabinieri del Gruppo di Roma hanno arrestato due persone e denunciato altre sette con l’accusa di furto aggravato.

I Carabinieri del Nucleo Radiomobile di Roma hanno arrestato una 34enne romena, domiciliata al campo nomadi di via Melibeo e già nota alle forze dell’ordine, ritenuta responsabile del furto di capi di vestiario da un negozio in via Prenestina.

Intervenuti a seguito di richiesta giunta al 112 da parte del titolare dell’attività commerciale che l’aveva notata mentre forzava le placche antitaccheggio, i Carabinieri hanno bloccato la donna poco distante con la refurtiva, del valore di oltre 200 euro, subito recuperata e restituita al negozio.

Stessa scena, poco dopo, quando gli stessi Carabinieri del Nucleo Radiomobile di Roma hanno arrestato un 38enne del Marocco, senza fissa dimora e con precedenti, sorpreso a rubare capi di abbigliamento da un negozio in via Tuscolana.

Anche in questo caso a far scattare l’allarme sono stati i dipendenti dell’attività che hanno allertato i Carabinieri. I militari hanno bloccato l’uomo, recuperando la refurtiva del valore di 130 euro. Entrambi gli arrestati sono stati portati e trattenuti in caserma, in attesa del rito direttissimo.

I Carabinieri hanno anche denunciato a piede libero 5 minorenni, quattro femmine e un maschio per dei furti commessi all’interno di un noto centro commerciale di via Laurentina.

Si tratta di tre 16enni italiane che sono state denunciate dai Carabinieri della Stazione Roma Cecchignola, dopo essere state fermate da un addetto alla sicurezza del centro commerciale, per aver rubato prodotti di bigiotteria e cosmetici da uno store, nonché di un 16enne brasiliano e una 15enne romana sorpresi dalla vigilanza a rubare profumi e creme per il corpo da un altro negozio.

Infine, nella notte, i Carabinieri della Stazione Roma Medaglie d’Oro, con l’ausilio dei colleghi della Stazione Roma Trionfale, hanno denunciato due 15enni romani per furto aggravato in concorso e porto abusivo di armi.

I giovani sono ritenuti responsabili del furto avvenuto all’interno di un centro sportivo in via Nicola Campanile, dove, dopo l’effrazione di una porta, hanno asportato vari integratori alimentari.

L’immediato intervento dei militari ha permesso di rintracciare e fermare i giovani dopo breve inseguimento a piedi per le vie limitrofe. A seguito della perquisizione personale, i due sono stati trovati in possesso, rispettivamente, di un coltello a serramanico con lama di 23 cm e di un coltello con lama di 11 cm. Tutta la refurtiva è stata recuperata. Così in un comunicato il Comando Provinciale Carabinieri Roma. (Agenzia Dire)

Più informazioni su