RomaDailyNews - Il sito di informazione di Roma

Furti spaccio e risse, 10 arresti dei Carabinieri nella notte

Più informazioni su

È stata una notte di intenso lavoro quella appena trascorsa per i carabinieri del Nucleo Radiomobile di Roma che sono dovuti intervenire in molte situazioni difficili, che hanno portato all’arresto di ben 10 persone e alla denuncia di altre 2. I reati contestati sono il furto, lo spaccio e la rissa aggravata. Un arresto per furto è stato effettuato al centro commerciale Porta di Roma, verso le 21, dove all’interno di un negozio di vestiti, di una nota catena italiana, è stata sorpresa una ragazza di 23 anni, di origine romena, che si era appena impossessata di alcuni capi di abbigliamento, per un valore di circa 150 euro. La merce è stata riconsegnata ai responsabili del negozio. In via di Pietralata i militari, impegnati in un controllo alla circolazione stradale, hanno invece arrestato un cittadino argentino, di 44 anni, di professione barista, già conosciuto alle forze dell’ordine, con l’accusa di spaccio di sostanze stupefacenti. Una prima perquisizione personale e veicolare, hanno permesso ai militari di rinvenire delle dosi di cocaina e hashish, e la somma contante di circa 400 euro. Successivamente i militari hanno esteso la perquisizione prima a casa dello spacciatore, dove hanno rinvenuto ulteriori dosi dello stesso stupefacente e due bilancini elettronici di precisione, poi all’interno del bar dove i militari hanno rinvenuto, dietro ad una lavastoviglie, ben 8 panetti di hashish del peso complessivo di un chilo. La droga è stata sequestrata l’uomo è stato trattenuto in attesa di essere sottoposto al rito direttissimo. Poco dopo a Piazza Dante i militari sono intervenuti con diverse autoradio per sedare una furibonda rissa scoppiata tra alcuni giovani sud-americani. A seguito di segnalazioni giunte al pronto intervento 112, i militari sono giunti sul posto sorprendendo i ragazzi mentre si colpivano violentemente con calci, pugni e con alcune bottiglie di vetro. Dopo aver riportato la calma e sedato gli animi, 6 di loro, di età compresa tra i 18 e i 23 anni sono stati arrestati con l’accusa di rissa aggravata e lesioni personali, mentre altri due ragazzi minorenni, di 16 e 17 anni, sono stati denunciati per i medesimi reati. Tre di loro prima di essere accompagnati in caserma sono stati medicati all’Ospedale Sant’ Eugenio e dimessi con prognosi di 2, 5 e 7 giorni. Infine verso le 3 di notte è stata la volta di due pregiudicati italiani di 21 e 44 anni, sorpresi dai militari a rubare all’interno di un bar in via Frattini, al Portuense. I ladri si sono introdotti all’interno del bar dopo aver forzato la serranda e infranto il vetro della porta d’ingresso poi hanno rubato alcune casse di vino ma sono stati disturbati dal sopraggiungere dei militari. I due sono fuggiti a piedi ma sono stati inseguiti, raggiunti ed arrestati. La refurtiva è stata riconsegnata al titolare del bar mentre i due sono stati accompagnati in caserma in attesa di essere processati con il rito direttissimo.

Più informazioni su