RomaDailyNews - Il sito di informazione di Roma

Guidonia, era ubriaco il pirata della strada che ha travolto e ucciso una donna

Più informazioni su

Era ubriaco il pirata della strada che a Guidonia ha travolto e ucciso una donna. L’uomo è stato rintracciato un paio di ore dopo il fatto, grazie al coordinamento delle ricerche dell’auto «pirata» da parte della Polizia Stradale e del Commissariato di Tivoli della Questura di Roma. Dopo pranzo la donna, una romena di 41 anni, si accingeva ad attraversare una strada in una zona residenziale di Guidonia, in mezzo alla campagna ed è stata investita. L’urto violento ha sbattuto la donna contro muro provocando la sua morte sul colpo. Il rumore e l’urlo della donna ha attirato l’attenzione dei presenti, tra cui anche un agente del Commissariato libero dal servizio che ha allertato immediatamente il 113 per i soccorsi. I dati forniti e le testimonianze raccolte sul posto hanno permesso di diramare una descrizione precisa dell’auto, con il dettaglio di un visibile danneggiamento del veicolo all’altezza del faro anteriore destro. Immediatamente le note di ricerca sono state ripetute sulle frequenze della Sale operative della Questura e su quelle delle altre Forze dell’Ordine. Attraverso un attento controllo del territorio e l’incrocio dei dati forniti da alcuni testimoni si è riusciti a risalire al veicolo ed all’intestatario. Una volta raggiunto l’indirizzo, gli agenti hanno immediatamente notato la presenza della utilitaria perfettamente rispondente alle descrizioni. In particolare, l’auto presentava il danneggiamento all’altezza del faro anteriore destro, i cui frammenti erano stati recuperati sul posto nell’immediatezza del fatto dagli agenti della Polizia. L’uomo, un 44enne romano, è stato invece trovato all’interno della propria abitazione, ancora in stato di ebbrezza. Dai primi riscontri effettuati dalla Polizia Stradale l’uomo aveva un tasso alcolemico pari ad 1.50 g/l, corrispondente a tre volte il livello consentito. G.D. di 44 anni è stato arrestato e dovrà rispondere all’Autorità Giudiziaria di omicidio colposo, guida in stato di ebbrezza, omissione di soccorso e fuga in seguito ad incidente. Sono invece ancora in corso gli accertamenti per verificare lo stato psico-fisico dell’uomo rispetto alle sostanze stupefacenti.

Più informazioni su