RomaDailyNews - Il sito di informazione di Roma

Iglesias. Al Cto non c’è sangue, muore una partoriente

Più informazioni su

Iglesias. Al Cto non c’è sangue, muore una partoriente –

Non c ‘è pace per la famiglia di Roberta Porru, la  39enne di Iglesias (Cagliari) morta domenica sera in seguito ad una complicazione sopravvenuta dopo un parto gemellare con taglio cesareo avvenuto l’8 aprile all’ospedale Cto di Iglesias. Ieri a tarda sera, dopo una dettagliata denuncia del deputato di Unidos Mauro Pili, che ha ricostruito le ultime ore di vita della donna dopo il parto, è stato bloccato il funerale, che si sarebbe dovuto celebrare oggi.

Un calvario tra l’ospedale Cto e il Santa Barbara di Iglesias, terminato all’ospedale Brotzu di Cagliari dove la donna è morta.  Pili denuncia nella ricostruzione della vicenda: “Al Cto non c ‘è il sangue. Non c ‘è nemmeno al Santa Barbara. Occorre tipizzare il sangue della paziente. Il personale per questa operazione non è in servizio. Si deve allertare l’autista reperibile che vive fuori Iglesias. Deve andare al Santa Barbara, prelevare il frigomedico, andare al Cto prendere le provette del sangue della paziente e correre a Carbonia, ospedale Sirai, attendere la lavorazione e ritornare al Cto con il plasma. Non bastano due ore. Le sacche del sangue non sono sufficienti. Nel cuore della notte ne serve altro”.

Anche la Direzione generale dell’Azienda per la Tutela della salute della Sardegna, d’intesa con la direzione della Assl di Carbonia, ha avviato un ‘indagine interna. Ieri sera l’ordine di bloccare il funerale.

 

Più informazioni su