RomaDailyNews - Il sito di informazione di Roma

Imprenditore petrolifero arrestato per bancarotta

Roma – I militari del Comando provinciale della Guardia di Finanza di Roma hanno dato esecuzione a un’ordinanza di custodia cautelare degli arresti domiciliari, emessa dal gip del Tribunale capitolino, nei confronti dell’amministratore nonche’ socio di maggioranza della Europetroli S.r.l., operante nel settore del commercio di prodotti petroliferi, dichiarata fallita nel 2016.

L’imprenditore e’ accusato di bancarotta fraudolenta in quanto – come evidenziato nel provvedimento – ‘con una disordinata gestione, con ogni evidenza finalizzata a raggiungere profitti del tutto estranei alle attivita’ imprenditoriali’, ha causato il dissesto finanziario della societa’.

Le indagini, coordinate dalla Procura della Repubblica di Roma e condotte dal Nucleo di Polizia Economico-Finanziaria, hanno permesso di accertare, in un periodo di oltre 10 anni, plurimi atti appropriativi e distrattivi di denaro e beni aziendali.

Attraverso lo ‘schermo’ di numerose imprese a lui riconducibili e conti correnti accesi presso Istituti di credito sanmarinesi, secondo quanto riferisce la Guardia di Finanza, l’imprenditore ha sottratto le risorse economiche in danno dei creditori, dei dipendenti – omettendo il versamento dei contributi previdenziali – e del Fisco, per un passivo fallimentare di oltre 12 milioni di euro.

L’operazione odierna rientra nell’alveo delle attivita’ svolte dalla Guardia di Finanza per tutelare la collettivita’ dal grave danno arrecato al sistema economico da soggetti che operano sul mercato in modo spregiudicato, falsando la leale concorrenza e sottraendo introiti all’Erario.