RomaDailyNews - Il sito di informazione di Roma

In 2 anni 234 minori ascolta dalla polizia, 70% per abusi sessuali

Più informazioni su

Sono 234 i minori ascoltati negli ultimi due anni dalla polizia. Di questi il 72 per cento, pari a 169, sono vittime di abusi sessuali e 31 hanno subito maltrattamenti in famiglia. Questi minori hanno in prevalenza un’età che oscilla dai 12 ai 18 anni e in maggioranza femmine. Questi alcuni dei dati resi noti in occasione del convegno «L’ascolto del minore: un anno di audizioni protette», organizzato dalla Squadra Mobile della Questura di Roma presso la Scuola superiore di polizia. L’ascolto del bambino o dell’adolescente, vittima di un abuso in prima persona o testimone di violenze in famiglia, è stato il tema trattato a 360 gradi nella giornata di studio. Le storie piú emblematiche sono state riprodotte in un cortometraggio proiettato durante il convegno e realizzato in presa diretta dalla casa di produzione H24 e ceduto a titolo gratuito alla Squadra Mobile. Un video in cui si é descritta l’attivitá della IV Sezione della Squadra Mobile di Roma. «Gli agenti della Mobile seguono ogni giorno situazioni drammatiche – ha spiegato il dirigente della Squadra mobile di Roma Vittorio Rizzi – Lo fanno con serietá e un rigore straordinario. Noi non ascoltiamo piú direttamente i minori: questo é un gesto di umiltá. Siamo gli unici ad aver fatto questa scelta in Italia. Gli investigatori si posizionano nella sala regia e con un citofono comunicano con lo psicologo che ascolta i bambini e orientano le domande». Spazio anche al tema dei minori immigrati. «Il problema principale è la scolarizzazione – ha detto il dirigente dell’Ufficio Immigrazione della Questura, Maurizio Improta – si va verso un incremento esponenziale degli stranieri e bisogna attuare un miglioramento dei servizi sociali sul lungo termine»

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di RomaDailyNews, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.