RomaDailyNews - Il sito di informazione di Roma

Incidente via Cassia: autista autobus indagato per lesioni

Roma – Il cellulare personale e quello di servizio. Sono due i telefoni sequestrati all’autista del bus della linea 301 che ieri mattina è andato a sbattere contro un albero all’altezza del civico 484 di via Cassia, provocando il ferimento di circa 60 persone. L’uomo è indagato con l’accusa di lesioni e sarà interrogato dal procuratore aggiunto Nunzia D’Elia e dal pm Antonio Clemente.

Intanto si attende il referto sulle sue condizioni di salute. Le piste al vaglio restano quella della distrazione dovuta all’uso di un cellulare, il guasto tecnico ma anche il malore.

Inizieranno, poi, nelle prossime ore gli interrogatori dei testimoni dell’incidente. Il compito della Polizia di Roma Capitale, che indaga sull’accaduto su delega della Procura, sarà innanzitutto quello di valutare il grado di attendibilità di ogni testimone, stabilendo anche chi potrà fornire informazioni più dettagliate in base al posto che occupava sul bus al momento dello schianto.

Dei passeggeri refertati, sono circa 30 quelli portati via in ambulanza. Al momento, secondo quanto si apprende, non sarebbero stati raccolti referti superiori ai 20 giorni, ma altri riscontri medici stanno arrivando in queste ore negli uffici della Polizia locale, da parte di passeggeri che hanno deciso di rivolgersi a un medico nelle ore successive all’incidente.