RomaDailyNews - Il sito di informazione di Roma

Indagine ‘Yaba Smuggler’: 36mila pasticche di Yaba sequestrate al Quadraro

Roma – Oltre 36mila pasticche di ‘Yaba’ meglio nota come ‘droga della pazzia’, nascoste nel doppiofondo di una valigia. Maxi sequestro dei Carabinieri della Stazione Roma Quadraro nell’ambito dell’indagine ‘Yaba Smuggler’.

Un 40enne bengalese, durante una perquisizione domiciliare, e’ stato trovato in possesso dell’enorme quantitativo di stupefacente, il piu’ ingente mai effettuato in Italia, ed e’ stato arrestato in flagranza di reato.

L’uomo e’ stato trasferito presso la casa circondariale di Regina Coeli in attesa dell’udienza di convalida. Oltre 200mila euro il valore complessivo della droga sequestrata.

Il blitz avvenuto nella giornata di ieri rientra nell’ambito dell’operazione coordinata dal Nucleo Investigativo di Venezia, al termine dell’indagine che ha dato esecuzione al decreto di perquisizione e sequestro emesso dalla Procura della Repubblica di Venezia a carico di 6 indagati di nazionalita’ bengalese tutti responsabili di detenzione e spaccio della metanfetamina comunemente nota come ‘Yaba’. Ulteriori 25 pasticche sono state rinvenute invece nella zona di Venezia Mestre.

La ‘Yaba’, la cosiddetta ‘droga della pazzia’, e’ una potente miscela di metanfetamina e caffeina a basso costo che induce nel consumatore un forte stato di euforia, effetto che, una volta svanito, si tramuta in una profonda astinenza: se non soddisfatta con nuove assunzioni, puo’ portare a stati d’ansia, depressione e, nella peggiore delle ipotesi, provoca danni irreversibili al sistema nervoso centrale fino al compimento di gesti estremi.