RomaDailyNews - Il sito di informazione di Roma

Lazio-Celtic, accoltellati due tifosi scozzesi in centro

Più informazioni su

Roma – Nel corso della notte due tifosi scozzesi del Celtic, giunti a Roma per la partita di Europa League contro la Lazio, sono stati accoltellati. Uno è un 52enne rimasto ferito al fianco durante una rissa scoppiata davanti ad un pub tra via Napoli e via Nazionale, l’altro è un 35enne colpito in piazza Beniamino Gigli e operato nella notte. Sono immediatamente cominciate le ricerche degli aggressori da parte della Polizia, che pensa possano essere membri di un gruppo di circa sette o otto laziali che hanno fatto perdere le proprie tracce prima dell’arrivo delle volanti. I due tifosi scozzesi sono ricoverati presso l’Umberto I, non sono in pericolo di vita.

Secondo gli investigatori, in entrambi i casi gli aggressori avrebbero colpito a caso, dopo aver sentito l’accento inglese delle vittime. I due scozzesi non sono stati feriti in modo grave.

Ci si aspetta una partita ad alta tensione stasera alle 19 all’Olimpico, visti i 9mila tifosi giunti a Roma da Glasgow. Una ‘marea verde’, arrivata alla spicciolata durante la giornata di ieri, che ha poi dato vita ad un corteo per le strade della Capitale, scortati da camionette di Polizia e Carabinieri in tenuta antisommossa. Una volta giunti alla stazione Tiburtina, il corteo si è sciolto.

Stando alle prime ricostruzioni, i due supporters del Celtic, fra i 30 e i 50 anni, sarebbero stati aggrediti nei pressi del pub Flann O’Brien da ultras biancocelesti a volto coperto. E un altro attacco sarebbe stato messo a segno in un altro locale della Capitale dove si trovava un gruppo di sostenitori scozzesi.

“Ero con degli amici davanti al pub quando abbiamo visto una quindicina di ragazzi con giacchette nere e cappucci che davano l’impressione di voler causare dei guai – il racconto allo ‘Scottish Sun’ del 20enne Sam Houston – Hanno iniziato a battere sui vetri, a prendere delle sedie per lanciarle. Siamo rimasti dentro per una quindicina di minuti, fino all’arrivo della polizia che ci ha scortato ai taxi per tornare in albergo. E’ stato davvero orribile”.

Due tifosi del Celtic, a Roma per il match di Europa League contro la Lazio, sono stati denunciati nelle scorse ore per i reati di resistenza e oltraggio a pubblico ufficiale. Un terzo tifoso è stato multato per atti osceni in luogo pubblico.

I provvedimenti scaturiscono dai controlli della Digos messi in atto in occasione della partita di calcio in programma questa sera allo stadio Olimpico di Roma.

Cinque ultras della Lazio sono stati denunciati per “possesso di materiale atto a offendere” dalla Digos di Roma. I tifosi sono stati intercettati nelle zone di Casal Bruciato e Prati e trovati in possesso di alcuni bastoni e di un coltello. Per i cinque denunciati sarà proposto il Daspo.

I massicci controlli, in vista della partita di Europa League di questa sera allo Stadio Olimpico tra Lazio e Celtic sono previsti nel dispositivo messo in campo dalla Questura di Roma che prevede già dalla giornata di ieri, controlli serrati nei luoghi sensibili della città. Sotto controllo in particolare il centro storico e i punti di principale aggregazione dei tifosi ospiti.

Tensione e disagi a Roma questa notte dove anche dalle parti di Via degli Scipioni nel cuore del rione Prati. Strade e vie di una piccola parte della zona sono state chiuse per rischio tafferugli che vedeva coinvolti supporters della Lazio da una parte, e tifosi del Celtic dall’altra. Per fortuna non sembrerebbe che le fazioni siano entrate in contatto. La partita che verrà giocata stasera era già sotto l’attenzione della polizia, anche considerando quello che avvenuto nel match di andata.

La giornata passata purtroppo è stata protagonista anche di alcune aggressioni nei confronti dei tifosi del Celtic.

La partita che si giocherà stasera nel tardo pomeriggio e da considerarsi un match a rischio. Alte sono le precauzioni nella speranza che si possa giocare nel pieno rispetto delle regole e del buon senso.

Rimane alta la tensione, soprattutto ripensando agli striscioni antifascisti esposti da tifosi del Celtic e ai cori fascisti fatti da tifosi della Lazio durante la gara d’andata disputata a Glasgow.

 

Più informazioni su