Quantcast

Marmitte rubate dalle smart, tre persone in manette

Più informazioni su

Roma – I Carabinieri della Stazione di Roma Tor Tre Teste, nell’ambito dei quotidiani servizi di controllo del territorio, hanno arrestato 3 persone di sesso maschile di 26, 22 e 16 anni, tutte con precedenti, gravemente indiziate del reato di concorso in furto aggravato.

I militari, a seguito di una segnalazione giunta al 112, sono intervenuti in via Locorotondo dove erano state segnalate delle persone a bordo di un’auto, aggirarsi con fare sospetto tra i veicoli parcheggiati in strada.

I predetti sono stati colti nell’atto di asportare gli impianti di scarico di alcune autovetture “Smart”, parcheggiate in strada, per poi essere intercettati e fermati, mentre transitavano sulla predetta via, a bordo del veicolo a noleggio, tentando dapprima la fuga a piedi e successivamente opponendo resistenza.

All’esito delle perquisizioni personali e veicolare, sono stati rinvenuti e sottoposti a sequestro 6 terminali di scarico, riconducibili per forma e dimensioni alle citate automobili “Smart”, nonché specifiche attrezzature per la rimozione di marmitte e catalizzatori, il tutto contenuto all’interno del bagagliaio e del vano portaoggetti della vettura a loro in uso.

I due maggiorenni sono stati condotti presso le aule dibattimentali del Tribunale Ordinario di Roma per lo svolgimento dell’udienza al termine della quale gli arresti sono stati convalidati, mentre l’arrestato minorenne è stato associato presso il centro di prima accoglienza di via Virginia Agnelli.

E nelle ultime ore, altre due persone sono state denunciate per ricettazione. I due soggetti, fermati a bordo di un furgone da una pattuglia dei Carabinieri del Nucleo Radiomobile di Roma, al termine del controllo, sono stati trovati in possesso di altre 5 marmitte appartenenti a ad autovetture “Smart” nonché attrezzi utili alla rimozione di marmitte e catalizzatori. Così in una nota il Comando Provinciale Carabinieri Roma. (Agenzia Dire)

Più informazioni su