RomaDailyNews - Il sito di informazione di Roma

Maxi operazione Guardia di Finanza: sgominata organizzazione di spacciatori

Più informazioni su

Dieci ordinanze di custodia cautelare, di cui tre in carcere e sette agli arresti domiciliari. È il bilancio dell’operazione condotta questa mattina dai finanzieri del Comando provinciale di Roma che hanno sgominato una organizzazione criminale dedita al traffico ed allo spaccio di sostanze stupefacenti. Gli arresti sono stati eseguiti al termine di indagini avviate dal 2010 sotto la direzione ed il coordinamento della Procura della Repubblica di Velletri. Uno dei promotori, destinatario della misura restrittiva in carcere, è stato catturato dalle Fiamme Gialle del Soccorso Alpino mentre era in vacanza con la famiglia sulle montagne del Trentino. Il sodalizio criminale, interamente composto da italiani, era radicato nella periferia sud-est di Roma e nell’area dei Castelli Romani. Grazie ad una fitta rete di pusher, capaci di smerciare in maniera capillare le dosi confezionate, il gruppo era riuscito ad immettere sul mercato della provincia notevoli quantitativi di stupefacente (cocaina, hashish e marijuana) con ingenti profitti. Le Fiamme Gialle del Gruppo di Frascati, dopo oltre un anno di indagini effettuate anche con l’ausilio di intercettazioni telefoniche ed ambientali, hanno fatto luce sugli affari dell’organizzazione che aveva al suo vertice due pregiudicati, padre e figlio, apparentemente impegnati nel commercio al minuto di aspirapolveri, casalinghi ed elettrodomestici nel comune di Montecompatri. Delineato il modus operandi del gruppo criminale ed i singoli ruoli dei componenti, è stata richiesta ed ottenuta dal Gip del Tribunale di Velletri l’esecuzione delle dieci ordinanze di custodia cautelare. L’operazione, ribattezzata ‘Aspirapolverè prendendo spunto dal nome utilizzato per camuffare le ordinazioni di droga, ha visto impegnati oltre 150 militari, tra cui le unità specializzate del Gruppo Pronto Impiego, delle unità cinofile antidroga e di un elicottero della Sezione Aerea di Pratica di Mare. Oltre alla cattura di tutti e dieci i destinatari dei provvedimenti restrittivi dell’Autorità Giudiziaria, vertici e gregari, sono state eseguite circa quaranta perquisizioni.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di RomaDailyNews, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.