RomaDailyNews - Il sito di informazione di Roma

‘Naked – La disabilità senza aggettivi’: in piazza Campidoglio mostra Toscani foto

Roma – La sindaca di Roma, Virginia Raggi, e il presidente del Comitato Italiano Paralimpico, Luca Pancalli, hanno inaugurato in piazza del Campidoglio l’esposizione di ‘Naked – La disabilita’ senza aggettivi’, mostra di scatti ad opera del maestro Oliviero Toscani che ha immortalato senza veli 12 atleti campioni paralimpici in altrettanti trittici a grandezza monumentale posti ai lati dell’esedra del Marco Aurelio, in occasione della Giornata internazionale delle persone con disabilita’.

All’evento, aperto dalla banda della Polizia locale della Capitale, hanno partecipato anche gli atleti paralimpici Giulia Aringhieri, Silvia Biasi, Edoardo Giordan e Donato Telesca, tra i protagonisti del progetto. La mostra restera’ in Campidoglio fino al 19 dicembre.

“Abbiamo voluto ricordare la Giornata internazionale delle persone con disabilita’ direttamente sulla piazza del Campidoglio- le parole di Raggi- Ringrazio Oliviero Toscani, un fotografo eccezionale che ha saputo cogliere la bellezza di questi atleti e ci restituisce l’immagine di persone che hanno una disabilita’ ma esibiscono il loro corpo con orgoglio e dignita’”.

Per la sindaca oggi “e’ una giornata importante, ma ci interessano i restanti 364 giorni dell’anno. È importante avere una giornata dedicata a questo tema per interrogarsi, capire che cosa e’ stato fatto e che cosa c’e’ ancora da fare, ma la vittoria si avra’ quando queste giornate saranno soltanto di celebrazione. Ancora c’e’ tanto da fare, abbiamo ancora tante distanze da colmare”.

Per Pancalli, “oggi e’ una giornata particolare, condivido le parole della sindaca: il problema sono i 364 giorni che rimangono. Celebriamo questa giornata con grande umilta’, alla nostra maniera: stamattina insieme al capo dello Stato abbiamo presentato il primo rapporto del Cip sul mondo della disabilita’ che testimonia che ciascuno di noi, ognuno col suo ruolo, deve poter conoscere il fenomeno per garantire una centralita’ di governo nella gestione delle politiche della disabilita’. Sono troppi anni che vi siamo abituati a sentire sempre le stesse parole a ogni giornata come oggi, ma dobbiamo imparare a vedere il bicchiere mezzo pieno perche’ l’approccio a questo tema da parte delle istituzioni e del Paese sta cambiando: dobbiamo tutti lavorare per uno Stato che sia piu’ giusto, onesto e democratico per tutti”.

Anche per questo, ha sottolineato il presidente del Cip, “con Oliviero Toscani, una eccellenza della fotografia italiana, abbiamo voluto comunicare un’immagine sorridente delle persone, insieme al gesto atletico e poi mettendoli a nudo, in una societa’ che sta sacrificando la sostanza sull’altare dell’apparenza. Siamo fatti cosi’, e tutti devono avere la possibilita’ di guardare davvero alle proprie potenzialita’: questo vuol dire pari opportunita’”.

Per il disability manager del Campidoglio, Andrea Venuto, “i cittadini di Roma e quelli di tutto il mondo potranno vedere l’eccellenza di questa mostra. Noi vogliamo che attraverso queste immagini si possano svegliare le coscienze affinche’ tutti capiscano che dietro a quella che e’ una condizione c’e’ sempre una persona”.