RomaDailyNews - Il sito di informazione di Roma

‘NDRANGHETA | Vibo, azzerato il vertice d’una cosca, 18 arresti

Più informazioni su

A Vibo Valentia è stato azzerato il vertice d'una cosca della 'ndrangheta: 18 arresti.

A Vibo Valentia è stato azzerato il vertice d’una cosca della ‘ndrangheta: 18 arresti.

A Vibo Valentia è stato azzerato il vertice d’una cosca della ‘ndrangheta. S’è svolta nelle prime luci dell’alba una vasta operazione antimafia dei carabinieri del Comando provinciale di Cosenza, con il supporto dell’ottavo Nucleo elicotteri di Vibo Valentia, che hanno eseguito 18 ordinanze di custodia cautelare in carcere a carico di altrettanti esponenti della cosca di ‘ndrangheta dei Rango-Zingari, con conseguente azzeramento dei vertici del gruppo criminale.

I provvedimenti sono stati emessi dal Gip distrettuale di Catanzaro su richiesta della Dda. Le indagini sono state condotte dai militari del Reparto operativo del Comando provinciale e coordinate dal Procuratore della Repubblica, Nicola Gratteri; dai Procuratori aggiunti, Giovanni Bombardieri e Vincenzo Luberto, e dal sostituto procuratore Pierpaolo Bruni. Uno dei provvedimenti restrittivi riguarda il capo della cosca, Maurizio Rango, di 40 anni, già detenuto in regime di 41 bis.

Intercettazioni, pedinamenti, riprese e riscontri alle dichiarazioni dei pentiti hanno consentito agli investigatori di ricostruire tre anni di egemonia della cosca sul territorio, dal 2012 al 2015.

Gli investigatori la chiamano “multinazionale del crimine”, un’organizzazione che gestiva lo spaccio di cocaina e hashish, commetteva estorsioni ai danni di commercianti e imprenditori, e arrivava persino ad assegnare gli alloggi popolari agli affiliati togliendoli ai legittimi assegnatari.

La cosca si imponeva inoltre attraverso attività apparentemente lecite, gestendo società  di security che imponeva alle discoteche cosentine, arrivando ad aggredire un gestore riottoso. Il clan aveva infine trovato un punto di espansione verso la cittadina di Paola, subentrando alla cosca Serpa, duramente colpita da un’operazione antimafia nel 2012.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di RomaDailyNews, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.