Nel weekend controlli in Centro, Piazza del Popolo e Pincio sorvegliati speciali

Roma – Anche per il prossimo week end, il Questore di Roma, Carmine Esposito, con apposita ordinanza di servizio, ha previsto e pianificato le misure di sicurezza, gia’ positivamente collaudate nello scorso fine settimana e tenendo conto della festa di San Valentino.

I controlli e le misure saranno finalizzate alla verifica del corretto utilizzo delle protezioni delle vie respiratorie nonche’ del distanziamento interpersonale per prevenire il rischio di assembramenti e affollamenti che potrebbero verificarsi nelle localita’ di interesse commerciale e/o storico artistico. Analoghi controlli saranno effettuati nelle zone del litorale romano, aree verdi e laghi dei Castelli Romani.

Previsti pattugliamenti speciali realizzati con unita’ a cavallo , in moto e in bici soprattutto nelle aree verdi o sulle piste ciclabili e pedonali in cui si potrebbero registrare elevate presenze di persone dedite ad attivita’ ricreative.

Le aree maggiormente interessate saranno come di consueto quella del Tridente, Piazza del Popolo e Area Pincio, ma anche via Cola di Rienzo, Via Ottaviano piazza Trilussa e piazza San Callisto.

Nelle vie e nelle piazze con maggior afflusso di pedoni, verranno predisposti idonei transennamenti al fine di garantire un ordinato passaggio degli stessi evitando cosi’ pericolosi assembramenti, cosi’ come nei punti strategici delle vie con maggiore vocazione commerciale che, a seconda delle circostanze permetteranno un contingentamento finalizzato ad instradare le persone verso le aree meno affollate.

In particolare, nell’area di piazza del Popolo e nell’area del Pincio e per un eventuale contingentamento dell’afflusso pedonale nell’area del Tridente.

Qualora necessario, si procedera’ alla chiusura delle stazioni “Spagna” e “Flaminio” della metropolitana. Oltre alla Polizia di Stato, concorrera’ nei servizi anche l’Arma dei Carabinieri, la Guardia di Finanza, la Polizia Locale Roma Capitale e la Protezione Civile. Lo scrive in una nota la Questura di Roma.