RomaDailyNews - Il sito di informazione di Roma

Notizie Flash di Roma ore 14.00

Più informazioni su

MAXICONCORSO; NIERI, TUTTO PARTITO DA SELEZIONE VIGILI “La verifica sui concorsi comunali e’ nata cosi’: dovevamo riavviare il concorso per l’assunzione dei vigili sospeso e sui cui c’e’ un’inchiesta della magistratura. Per far questo dovevamo nominare una nuova commissione e abbiamo disposto una verifica a campione sulle procedure concorsuali da cui e’ emerso che potrebbe non essere stato garantito il principio dell’anonimato dei concorrenti. Facciamo questa operazione di trasparenza a garanzia dei candidati corretti”. Cosi’ il vicesindaco di Roma Nieri.

ROMA: MAXICONCORSO, OSPOL, VIGILI MANIFESTERANNO IL 27/11 “Il 27 novembre i vigili saranno in Piazza del Campidoglio per protestare”. Lo annuncia il segretario dell’Ospol Stefano Lulli commentando la possibilita’ di annullamento del maxiconcorso del Comune di Roma in cui e’ prevista anche l’assunzione di 300 vigili urbani. “Il sindaco non ha nessuna prova tangibile di eventuali irregolarita’ ma solo sospetti – aggiunge – e sta procurando allarme tra le migliaia di concorrenti. Marino dica con certezza se la prova scritta del concorso verra’ annullata o no”.

RUBAVANO BAGAGLI IN SCALO FIUMICINO E HOTEL DI LUSSO,ARRESTI La polizia di Fiumicino, dopo denunce di furti nell’area partenze dello scalo, ha arrestato 3 cileni e un argentino responsabili di diversi colpi ai danni di turisti, spesso arabi e ricchi. Avvicinavano le vittime e mentre alcuni le distraevano, i complici prendevano le borse con computer, gioielli e contanti. Ieri i quattro avevano compiuto anche un furto in un hotel di Roma a un ospite di un convegno internazionale. Rischiano fino a 10 anni di carcere. Decisive le immagini delle telecamere.

FURTI RAME: RUBANO 10 QUINTALI CAVI TELECOM, ARRESTATI Una coppia di romeni, una 33enne e un 24enne, pregiudicati senza fissa dimora, sono stati sorpresi e arrestati dai carabinieri mentre nascondevano in una baracca 10 quintali di cavi di rame, oltre 300 metri, della rete telefonica fissa Telecom Italia. I due sono stati portati ai carceri di Regina Coeli e Rebibbia. Dovranno rispondere dell’accusa di ricettazione aggravata.

RAPINAVA ROLEX SIMULANDO ACCENTO CAMPANO, ARRESTATO ROMANO Tra il 9 e l’11 novembre scorsi era riuscito a mettere a segno tre rapine: dopo aver avvicinato le vittime designate a bordo di uno scooter le minacciava con una pistola, parlando loro con uno strano accento campano, e le derubava dei costosi orologi che sfoggiavano al polso, soprattutto Rolex. A finire in manette e’ stato un pregiudicato romano di 39 anni che simulava l’accento campano per non essere riconosciuto. In due giorni i furti gli avevano fruttato piu’ di 10mila euro. (ANSA).

Più informazioni su