Quantcast

Operaio in Commissariato per lavori ma era ricercato

Arrestato, deve scontare un anno e 25 giorni di reclusione

Roma – Un ciitadino polacco di 28 anni è stato arrestato dagli agenti del commissariato Trastevere, diretto da Maria Placanica, in esecuzione di un ordine di carcerazione.

Il cittadino polacco era entrato all’interno del cortile del commissariato per effettuare dei lavori edili con la ditta di cui e’ dipendente, su un edificio confinante. Dai consueti accertamenti effettuati dagli investigatori del commissariato sui dipendenti della ditta, e’ emerso che uno di questi era destinatario di un provvedimento di carcerazione per espiazione di pena.

L’uomo, da alcuni anni in Italia, a seguito di reati di furto, minaccia e truffa, commessi tra il 2013 e 2015 nel paese d’origine, era stato condannato in via definitiva alla pena di anni 1 e 25 giorni di reclusione, non eseguita a causa della non reperibilità dello stesso.

Per questo e’ stato accompagnato in commissariato e quindi arrestato in relazione all’ordine di carcerazione per esecuzione di pena disposto dalla Procura generale della Repubblica presso la Corte D’Appello di Roma. Ultimati gli accertamenti di rito, l’uomo e’ stato portato a Rebibbia, dove sconterà la sua pena.