Operaio ‘in nero’ muore sul lavoro, famiglia vuole giustizia

Più informazioni su

Roma – I fatti sono avvenuti l’8 luglio scorso, quando l’operaio Ion Munteanu, assunto senza regolare contratto, si reca sul posto di lavoro in zona Camilluccia. Dopo aver pranzato però il 61enne, durante un’operazione di scarico di materiali edili, accusa un malore e si accascia al suolo esanime. I Carabinieri, giunti sul posto, fanno i rilievi del caso, mentre il medico legale certifica la morte di Munteanu. La salma verrà poi portata al Policlinico Gemelli per l’autopsia.

La famiglia dell’uomo, residente a Roma Nord da più di 20 anni, non si dà tregua e decide di rivolgersi ad un legale, al quale spiegano di come Munteanu non fosse stato assunto con un regolare contratto, non avesse svolto le visite mediche necessarie e lavorasse in situazioni al limite del pericolo e con condizioni atmosferiche oltre la sopportabilità umana, con sole, pioggia, caldo e freddo.

Le indagini sono ancora alle fase preliminari e sono rivolte contro ignoti. La famiglia della vittima richiede che si indaghi anche nei confronti della ditta appaltatrice e della direzione dei lavori per cercare un’eventuale responsabilità.

Più informazioni su