Operazione antidroga a Saxa Rubra: 3 arresti

Intervento degli agenti della Squadra Mobile di Roma

Roma – Tre cittadini stranieri, coinvolti in attività di spaccio di sostanze stupefacenti, sono stati arrestati dal personale dei “Falchi” della Sesta Sezione “Contrasto al Crimine diffuso” della Squadra Mobile della Questura di Roma

Nello specifico i poliziotti della Squadra Mobile, a seguito di alcune segnalazioni di spaccio all’interno della stazione metropolitana scoperta “Centro Rai”, nei pressi di Saxa Rubra, hanno effettuato uno specifico servizio di appostamento per monitorare il fenomeno.

In effetti gli operatori hanno avuto modo di constatare un insolito viavai di autovetture presso la menzionata stazione, dove le auto si trattenevano per poco tempo per allontanarsi subito dopo essere state avvicinate da una persona di nazionalità straniera; quest’ultimo, dopo qualche istante era solito ritornare sulla banchina della fermata metro. Compreso il modus operandi, i poliziotti, dopo aver fermato un ragazzo con una modica quantità di stupefacente, appena acquistata con le modalità predette dallo straniero citato, hanno proceduto a sottoporre a controllo un cittadino del ’97 proveniente dalla Guinea.

Lo stesso, dopo un tentativo di sottrarsi, con violenza, all’accertamento di polizia, è stato definitivamente bloccato e sottoposto a perquisizione personale che ha consentito di sequestrare 12 involucri di stupefacente, del tipo eroina.

Da accertamenti successivi, gli operatori sono riusciti ad addivenire al luogo di dimora dello straniero, ubicato poco distante la stazione “Centro Rai”. Sul posto, unitamente al proprietario di casa, un cittadino italiano, successivamente denunciato per il reato di “cessione di immobili a stranieri irregolari”, gli agenti hanno trovato ulteriori due cittadini stranieri, di origine gambiana.

Entrambe le persone, visibilmente innervosite dal controllo di polizia, sono state sottoposte a perquisizione che ha consentito di rinvenire, occultati in una valigia, nascosta in un lucernario, 645 grammi di marijuana e 7 grammi circa di eroina.

Inoltre sono stati sottoposti a sequestro 1880 euro, debitamente nascosti in un’altra valigia e probabile provento dell’attività di spaccio. I tre soggetti, tutti con precedenti di polizia, sono stati arrestati per il reato di spaccio di sostanze stupefacenti e ieri mattina, dopo la direttissima per due di loro si sono aperte le porte di Regina Coeli.