RomaDailyNews - Il sito di informazione di Roma

Orrore a Roma: due gambe trovate in un cassonetto

Più informazioni su

Orrore a Roma. Alle 20.00 di ieri sera, in viale Maresciallo Pilsudski di fronte al Galoppatoio, all’interno di un cassonetto per l’immondizia, sono state rinvenute due gambe apparentemente di donna, tagliate all’altezza dell’inguine. Sul posto sono intervenuti gli agenti della Polizia Scientifica per i rilievi di competenza.

orrore a Roma - cassonetto

orrore a Roma – cassonetto

Orrore a Roma, trovate in un cassonetto le gambe di un cadavere sezionato

Sono in corso indagini della Polizia di Stato in corso. Gambe in cassonetto: erano legate con nastro adesivo Al setaccio bidoni immondizia della zona

Erano legate tra loro con nastro adesivo da pacchi le gambe trovate ieri sera all’interno di un secchione di viale Maresciallo Pilsudsky a Roma. Lo si apprende
da fonti investigative.

Al setaccio, da subito, i bidoni dell’immondizia della zona per cercare le altri parti del corpo che finora non sono state ritrovate. Sulla vicenda indaga la Squadra Mobile.

Al vaglio della Polizia anche le immagini riprese dalle telecamere di videosorveglianza del quartiere che potrebbero aver ripreso il responsabile. Dal primo accertamento medico legale sembra si tratti di gambe di una donna.

Sarà, comunque, l’esame autoptico a fornire ulteriori elementi: come il dna della vittima o eventuali impronte digitali lasciate dall’assassino. Ancora da
chiarire lo strumento utilizzato per tagliarle all’altezza dell’inguine.

Non si esclude che possa trattarsi di un’ascia oppure di una sega.

Più informazioni su