RomaDailyNews - Il sito di informazione di Roma

Partorisce figlio disabile e lo abbandona

Più informazioni su

Alla trentaduesima settimana di gravidanza ha scoperto che il figlio che portava in grembo sarebbe nato affetto da nanismo. Così ha deciso di sottoporsi a un parto programmato alla trentottesima settimana, lo ha fatto nascere, non lo ha nemmeno guardato e se ne è andata. È successo ieri nella Capitale, alla clinica Nuova Città di Roma. Il piccolo ha avuto oggi una grave crisi respiratoria ed è stato per questo trasportato all’ospedale Villa San Pietro. Quando è nato, ieri, il piccolo di genitori italiani senza problemi economici, pesava 3 kg ed era lungo 49 centimetri. Affetto da Acondroplasia, ovvero nanismo, secondo quanto riferito dalla stessa madre, dopo la grave crisi respiratoria di oggi è stato trasferito nel reparto di terapia intensiva e al momento respira autonomamente. Le sue condizioni sono stabili, anche se i medici non lo hanno dichiarato ancora fuori pericolo e stanno cercando di capire se abbia complicazioni polmonari. In quel caso potrebbero intervenire con delle cannule.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di RomaDailyNews, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.