RomaDailyNews - Il sito di informazione di Roma

Ponte Cavour, infastidito dal cane riduce in pericolo di vita il padrone

Più informazioni su

Due settimane fa un cittadino polacco è rimasto vittima di una feroce aggressione mentre passeggiava con il suo cane tenuto al guinzaglio sul marciapiede di ponte Cavour. A scatenare l’assurda violenza il semplice ringhio del suo cane diretto a un romeno che era seduto sul parapetto del ponte. Questi, prima ha preso a calci l’animale, poi ha colpito il polacco in pieno volto. Il pugno ha fatto cadere l’uomo facendogli battere violentemente il capo contro l’asfalto. Era ancora privo dei sensi quando lo hanno soccorso gli agenti del Gruppo Pronto Intervento Traffico della Polizia Municipale. Attualmente è ancora ricoverato presso il reparto di rianimazione del Policlinico Gemelli in gravi condizioni e in pericolo di vita. Da subito il personale diretto dal comandante Massimo Fanelli si è messo alla ricerca degli elementi che potessero far risalire all’identificazione dell’aggressore. L’epilogo della vicenda quattro giorni fa, quando il cittadino romeno, un senza fissa dimora, è stato fermato come indiziato del delitto e tradotto presso il carcere di Regina Coeli. L’udienza di convalida ne ha confermato la custodia cautelare in carcere perché ritenuta persona pericolosa.

Più informazioni su