Quantcast

Ponte di Nona, fucili a pompa e mitra mostrati in strada in pieno giorno

Più informazioni su

Roma – Fucili a pompa e fucili mitragliatori. Erano le armi con cui gli appartenenti alla banda di spacciatori sgominata nelle scorse ore dalla Dda e dai Carabinieri nel quartiere Ponte di Roma, giravano per le vie del quartiere.

L’indagine che e’ stata coordinata dal procuratore aggiunto Ilaria Calo’ e dal pm Nadia Plastina, ha portato a 22 misure cautelari. Le armi, secondo quanto accertato dai Carabinieri, venivano mostrate anche ai cittadini della zona a scopo intimidatorio.

“Ricorre anche l’aggravante dell’essere l’associazione armata, attese le risultanze delle immagini registrate dalle telecamere di sorveglianza della piazza di spaccio che hanno ripreso diversi componenti del sodalizio ostentare la disponibilita’ di un fucile in distinte occasioni”, scrive il gip Corrado Cappiello.

In un’occasione uno degli indagati ha impugnato un’arma lunga dotata di cannocchiale percorrendo una via del quartiere in pieno giorno e in un’altra occasione dalla veranda di spaccio ha mirato in basso con un fucile.

“L’ostentazione di fucili sul luogo di svolgimento dell’attivita’ di smercio della droga da parte di meri partecipi all’organizzazione che controlla la relativa piazza, consente di ritenere patrimonio comune di conoscenza della disponibilita’ di armi da parte dell’associazione- si legge nell’ordinanza- Del resto, riferimenti ad armi da fuoco sono emersi anche in conversazioni concernenti figure di maggior spicco. Uno degli arrestati ammette di avere un ‘fucile a pompa… bello potente'”.

Più informazioni su