RomaDailyNews - Il sito di informazione di Roma

Portonaccio, precari tentano blocco deposito Atac

Più informazioni su

«Blitz dei Blocchi Precari Metropolitani al deposito Atac di Portonaccio, dove circa 200 manifestanti stanno distribuendo dei fac-simile di abbonamenti gratuiti ai servizi di trasporto in solidarietà con gli autoferrotranvieri, oggi in sciopero di 24 ore». Lo dichiara l’Usb in una nota, precisando che «al momento via di Portonaccio è bloccata dai manifestanti, che hanno affisso lo striscione con su scritto Libertà di movimento e lanciano slogan contro il rincaro delle tariffe, il taglio dei servizi e contro la privatizzazione del servizio pubblico». «L’Unione Sindacale di Base – prosegue la nota – raccoglie con soddisfazione questa iniziativa, che considera un segno dell’avviato percorso di mobilitazione con cui ha inteso coinvolgere i giovani, i precari, tutti i lavoratori e la cittadinanza, nella difesa del servizio di trasporto pubblico e di qualità, garantito per tutti e a prezzi equi, nella consapevolezza che si tratta di un servizio essenziale per la collettività e per l’ambiente». «Gli autoferrotranvieri, che con la compatta adesione allo sciopero indetto da Usb hanno espresso la loro forte opposizione ai tagli al settore – aggiunge – ora si accingono con malumore ad uscire dai depositi della capitale per riprendere il lavoro in ottemperanza alla fascia di garanzia, come previsto dalla legge in riferimento ai servizi essenziali. Servizi che, secondo Usb, non possono essere ritenuti tali solo per limitare il diritto di sciopero e non più essenziali quando si decide di privarli delle risorse necessarie persino alla loro ordinaria gestione, come dimostrano i gravi casi della Campania, della Calabria e degli annunciati tagli ai trasporti di Roma e Lazio».

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di RomaDailyNews, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.