Quantcast

Prenestino, arrestato 43enne con 4 etti hashish

Roma – 4 panetti di “fumo”, circa 4 etti, trovati nella disponibilita’ di uno spacciatore al Prenestino arrestato dalla Polizia di Stato dopo una serie di indagini. È l’ultimo da una lunga serie di arresti – non solo per droga – effettuati nel territorio del V Municipio. Gli investigatori del Distretto Prenestino, diretto da Roberto Arneodo, nell’ambito dell’intensa e quotidiana attivita’ volta al contrasto dello spaccio di stupefacenti, tenevano sotto osservazione un 43enne romano gia’ in passato arrestato per spaccio.

I poliziotti, dopo averlo visto aggirarsi nei locali di servizio del suo palazzo e conversare con fare sospetto con un presunto cliente, lo hanno fermato e controllato anche con l’aiuto di “Condor”, uno dei cani antidroga della Questura di Roma.

È stato proprio “Condor” a trovare una busta con 4 panetti interi e vari frammenti di hashish; nella stessa busta c’era anche una bilancia elettronica di precisione. Anche nell’abitazione del 43enne sono stati trovati alcuni frammenti di “fumo”.

L’arresto dell’uomo e’ solo l’ultimo risultato di una lunga serie raggiunto durante i servizi di prevenzione e repressione dei reati messi in atto nel territorio del V Municipio che comprende il Distretto Prenestino ed i commissariati Porta Maggiore, diretto da Irene Di Emidio e Torpignattara, diretto da Giuseppe Amoruso.

Da gennaio ad oggi sono oltre 100 i servizi di controllo del territorio effettuati, 4.434 le persone identificate e 173 quelle arrestate. Denunciate inoltre 102 persone e controllati 1010 veicoli.

L’attenzione dei poliziotti e’ stata rivolta anche in quelle aree sensibili del quartiere che maggiormente si prestano a rifugio per spacciatori e tossicodipendenti; in particolare, presso un fabbricato di via Fanfulla da Lodi, gia’ sottoposto a sequestro preventivo, sono stati trovate 16 persone poi denunciate per violazione dei sigilli.

Alcuni servizi sono stati invece svolti nei quartieri della Rustica, Centocelle e lungo viale Palmiro Togliatti, durante i quali alcune prostitute sono state sanzionate in violazione del regolamento di polizia urbana.

Numerosi i controlli per il rispetto delle normative anti Covid effettuati in tutto il territorio del V Municipio con 60 persone sanzionate per violazione delle stesse norme. I servizi straordinari proseguiranno anche nelle prossime settimane soprattutto nelle zone solitamente frequentate da pregiudicati o persone dedite ad attivita’ illecite. Cosi’ in un comunicato la Questura di Roma.