Quantcast

Prima Porta, rapina in villa. Intera famiglia picchiata a calci e pugni

Più informazioni su

    Un’intera famiglia è stata picchiata con calci e pugni durante una rapina all’interno della propria villa a Roma la scorsa notte. Ad essere risparmiato è stato solo il figlio più piccolo di 12 anni. L’episodio è avvenuto intorno alle 2 e mezza, quando cinque persone con il volto coperto e armate di pistola sono entrate in una villa in via Castenedolo, nel quartiere periferico di Prima Porta, e dopo aver sfondato la porta di casa hanno minacciato le vittime, un gioielliere, sua moglie e i suoi due figli di 22 e 12 anni. I rapinatori, che avevano un accento dell’Est, chiedevano della cassaforte ma i proprietari non l’avevano. A causa della reazione di una delle vittime, i cinque hanno malmenato la famiglia, risparmiando il ragazzino, e portando via alcuni gioielli prima di scappare. Le vittime sono state soccorse e portate all’ospedale Sant’Andrea per lesioni lievi. Il gioielliere, che ha un negozio in zona Ponte Milvio, è ancora in ospedale mentre la moglie e il figlio sono stati già dimessi con qualche giorno di prognosi. Sulla vicenda indagano i carabinieri della compagnia Cassia e del nucleo investigativo di Ostia.

    Più informazioni su