RomaDailyNews - Il sito di informazione di Roma

Pusher nasconde la droga nella borsa della compagna in gravidanza

Più informazioni su

Polizia

Non si è rivelata particolarmente fortunata la giornata di ieri per una coppia di giovanissimi pusher romani, fermati per un controllo da personale  del Reparto Volanti che, in interazione con una pattuglia del Commissariato di P.S. “Fidene-Serpentara”, li ha sottoposti a controllo mentre si trovavano a bordo di un’autovettura di grossa cilindrata nella zona del Tufello.

Infatti, nel corso del controllo, D.G., italiano di appena diciotto anni, è stato trovato in possesso di un quantitativo di hashish.

Il quantitativo più copioso della medesima sostanza, però, circa 50 grammi, è stato  trovato nella borsa di G.G., 20enne, in stato di gravidanza, che era in sua compagnia.

Il ragazzo, messo alle strette, ha poi riferito agli agenti di aver occultato la droga nella borsa della compagna ritenendo che la gravidanza della giovane avrebbe fatto si che i poliziotti avrebbero omesso di controllare le sue cose.

Nell’abitazione dei due, individuata dagli operatori dopo un tentativo di depistaggio, è stato rinvenuto ulteriore materiale che, inequivocabilmente, ha confermato l’attività di spaccio.

Non hanno lasciato dubbi, inoltre, i numerosi messaggi trovati nel cellulare del giovane che, seppur con un linguaggio che cercava spesso di dissimulare l’argomento, facevano evidente riferimento ad ordinativi e consegne di droga.

D.G., pertanto, al termine è stato tratto in arresto per detenzione al fine di spaccio di sostanze stupefacenti.

 

Più informazioni su