RomaDailyNews - Il sito di informazione di Roma

Rapinatori romeni si servivano di sentinelle per non correre rischi. Arrestati

Più informazioni su

Di questi tempi, anche i criminali riescono nelle loro imprese soltanto se si organizzano bene, meglio con il ricorso a strumenti tecnologi avanzati, come per esempio i telefonini per avvertire i complici se nella zona ci sono le forze dell’ordine. Qualche volta, però, tutto questo non basta.

I Carabinieri del Nucleo Operativo della Compagnia di Frascati (Roma) hanno smantellato un’organizzazione criminale resasi responsabile, in un mese, di almeno 16 colpi in gioiellerie all’interno dei centri commerciali e in abitazioni a Pomezia e nelle province di Roma, l’Aquila, Perugia, Ascoli Piceno e Viterbo.

A finire in manette sono stati quattro cittadini romeni che avevano stabilito la loro base logistica poco fuori Roma, tra Tivoli e Gallicano nel Lazio. La banda si spostava sul territorio nazionale con auto rubate, facendosi scortare da “sentinelle” che, procedendo a distanza, controllavano l’eventuale presenza sulle strade di posti di blocco delle forze dell’ordine, informando i complici in tempo reale.

Più informazioni su