RomaDailyNews - Il sito di informazione di Roma

Rifiuti, sequestrato impianto nel Perugino, arresti

Più informazioni su

Sequestrato dalla magistratura un impianto di trattamento dei rifiuti nel Perugino e arresta le persone al vertice dell’azienda. Gli indagati sono 14. Associazione a delinquere, traffico di rifiuti, truffa, frode nel commercio e in pubbliche forniture, inquinamento ambientale, gestione illecita di rifiuti e violazioni alle prescrizioni ambientali. Su ordine del Gip e coordinati dalla Dda di Perugia, il personale del Corpo forestale dello Stato di Perugia ha eseguito l’arresto del vertice direttivo di Gesenu S.p.A e il sequestro dell’impianto di rifiuti Tsa S.p.A. di Borgogiglione – Bioreattore nel perugino.

Quest’ultimo sequestro si aggiunge a quello già effettuato nei giorni scorsi a Pietramelina in una operazione che aveva portato alla luce un’imponente truffa milionaria ai danni di 24 comuni ed Enti Pubblici regionali e di centinaia di migliaia di cittadini paganti bollette per prestazioni e servizi falsamente forniti.

Quattordici indagati in tutto. Il personale della Guardia di Finanza sta, inoltre, provvedendo al sequestro di circa un milione di euro di depositi bancari.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di RomaDailyNews, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.