RomaDailyNews - Il sito di informazione di Roma

Roma: Calci e pugni a nonna e bisnonna, sedicenne in comunità

Il minore intraprenderà un percorso protetto di recupero e rieducazione

Roma – Un 16enne romano si dedicava a picchiare e minacciare ripetutamente la nonna affidataria e la bisnonna conviventi. Questo al fine di estorcere loro delle somme di denaro necessarie per l’acquisto di sostanze stupefacenti, di cui faceva uso abituale. Le anziane donne, stanche dei calci, dei pugni, delle minacce e dei soprusi, hanno avuto il coraggio di denunciare. Lo hanno fatto presso il commissariato Porta Maggiore. Divenute insostenibili e realizzate anche con l’uso di un arma, poi risultata essere una replica, priva di tappo rosso e sequestrata.

Collocamento in Comunità

Gli inquirenti hanno ricostruito minuziosamente i fatti denunciati avendo i necessari riscontri. Hanno informato la Procura della Repubblica presso il Tribunale per i Minorenni di Roma. Che, con procedura di urgenza, ha ottenuto, dal competente Giudice per le Indagini Preliminari, l’ordinanza di applicazione della misura cautelare del collocamento in Comunità, misura restrittiva eseguita ieri dai poliziotti.

Il minore già in passato si era reso protagonista di analoghi fatti con violenza alle persone. Intraprenderà, tramite il Servizio Sociale del Ministero di Giustizia a cui e’ stato affidato, un percorso protetto di recupero e rieducazione secondo quanto previsto dalla speciale legislazione.