RomaDailyNews - Il sito di informazione di Roma

Roma: Controlli Carabinieri a Torpignattara, 2 arresti e 2 denunce

Roma – I Carabinieri della Stazione di Roma Torpignattara, a seguito di un servizio coordinato di controllo in tutto il quartiere, hanno arrestato due persone e ne hanno denunciate altre 2 a piede libero. I militari hanno effettuato il primo arresto all’interno di un complesso residenziale abbandonato, di via Villa Santo Stefano.

In manette e’ finita una cittadina romena, di 38 anni, nullafacente e con precedenti, che vive all’interno di un immobile, occupato abusivamente, con l’accusa di furto di energia elettrica. La donna, mediante un collegamento rudimentale, si e’ allacciata abusivamente ad una cassetta di alimentazione di energia elettrica posizionata sulla strada, dopo aver manomesso i sigilli, sottraendo in questo modo energia elettrica abusivamente, per far funzionare la luce e piccoli elettrodomestici.

I militari hanno richiesto il pronto intervento della societa’ elettrica che ha cosi’ messo in sicurezza la cassetta elettrica. La donna e’ stata arrestata ed accompagnata in caserma, dove e’ stata trattenuta in attesa del rito direttissimo. In manette e’ finito anche un 48enne romano, nullafacente e gia’ noto ai militari, mentre era alla guida di un’autovettura.

L’uomo fermato per un controllo alla circolazione stradale in piazza Cardinali, ha esibito ai militari un tesserino con tanto di placca delle forze dell’ordine, peccato che fosse palesemente contraffatto. A seguito dei successivi accertamenti e’ emerso anche che, gli era stata revocata la patente di guida, il 4 novembre del 2009. I documenti sono stati sequestrati mentre l’uomo e’ stato condotto presso il proprio domicilio, in attesa del rito direttissimo, dove dovra’ rispondere dei reati di possesso di segni distintivi contraffatti e guida con patente sospesa.

In via Bordone, a pochi passi dalla Stazione Carabinieri, i militari hanno bloccato un giovane romano di 26 anni, mentre stava minacciando, assieme ad una donna, di 55 anni, un tassista, a cui non volevano pagare la corsa effettuata.

I due sono stati denunciati per minaccia aggravata. Al 26enne, i militari hanno rinvenuto un piccolo coltellino nelle tasche dei pantaloni che e’ stato sequestrato. Cosi’ in un comunicato il Comando provinciale Carabinieri Roma.