RomaDailyNews - Il sito di informazione di Roma

Roma: in manette pusher, trovato con 80 pasticche di yaba

Un 32enne originario del Bangladesh  finito in manette. L'uomo, senza fissa dimora e con precedenti, è stato trovato in possesso di 80 pasticche di yaba.

Roma: l’uomo si aggirava in via Labico a Torpignattara

Roma – Un 32enne originario del Bangladesh  finito in manette. L’uomo, senza fissa dimora e con precedenti, è stato trovato in possesso di 80 pasticche di yaba. I Carabinieri della Stazione Roma Quadraro hanno agito all’arresto con l’accusa di detenzione ai fini di spaccio e sostanze stupefacenti. Si aggirava in via Labico, a Torpignattara, alla ricerca di acquirenti per distribuire le sue pasticche della “droga della pazzia” o “droga di Hitler”.

Ieri, transitando lungo la via, i Carabinieri lo hanno notato mentre, a piedi, avvicinava potenziali acquirenti, perlopiù suoi connazionali, anche giovanissimi, sfruttando il basso costo di ogni singola pasticca, circa 4 euro.

Fermato e controllato, il 32enne nascondeva, in una tasca del pantalone, due bustine di cellophane contenenti complessivamente le 80 pasticche di yaba. In suo possesso, i Carabinieri hanno trovato anche denaro contante, ritenuto provento dello spaccio.

L’arrestato è stato portato in caserma e trattenuto nelle camere di sicurezza, in attesa del rito direttissimo.
Così in un comunicato il Comando Provinciale Carabinieri Roma.