RomaDailyNews - Il sito di informazione di Roma

Roma, indiano arrestato per molestie a un ragazzo minorenne

Più informazioni su

Non è una caratteristica etnica degli indiani (quelli dell’India, non gli apaches e i sioux), ma forse c’è qualche problema nella cultura di un paese che registra continui atti di violenza sessuale, che finiscono sui giornali solo quando colpiscono gli stranieri o quando finiscono in modo tragico. Nessuna tragedia per fortuna a Roma, dove un indiano è stato arrestato per molestie a un ragazzo minorenne.

Ha fermato un ragazzo minorenne che andava in bicicletta all’interno del Parco degli Acquedotti, a Roma; gli si è avvicinato fingendo di chiedere un’informazione in lingua straniera, ma quando gli è stato vicino ha iniziato improvvisamente a toccarlo nelle parti intime. Il ragazzo è fuggito lontano, usando il suo cellulare per chiamare il “113”.

All’agente ha spiegato l’accaduto, fornendo una precisa descrizione del posto dove si trovava e della persona che lo aveva aggredito.

Quando gli equipaggi di due Volanti della Polizia sono giunte in Via Lemonia hanno trovato il ragazzo agitato e scioccato per quello che gli era successo.

Piangendo, il giovane ha ripetuto agli agenti del Reparto Volanti e del Commissariato Tuscolano la descrizione del suo aggressore. Immediatamente è scattata una “battuta” all’interno del parco e in pochi minuti i poliziotti sono riusciti ad individuarlo ed a fermarlo.

J.J. – 35enne cittadino indiano – è stato riconosciuto senza incertezze dal ragazzo come l’uomo che lo aveva molestato poco prima. Accompagnato negli uffici del Commissariato Romanina, è stato arrestato.

Più informazioni su