RomaDailyNews - Il sito di informazione di Roma

Roma: intensa attività a contrasto abusivismo commerciale in Capitale

Roma – Continua l’attivita’ dei Carabinieri per contrastare l’abusivismo commerciale e le varie forme di degrado nelle zone di maggiore attrazione turistica della Capitale. I Carabinieri della Compagnia Roma Centro, dell’VIII Reggimento “Lazio” e della Compagnia Speciale di Roma hanno effettuato numerosi controlli nelle aree comprese tra Colosseo, Fori Imperiali e Fontana di Trevi, con l’inevitabile identificazione e denuncia di 8 persone mentre altri 18 venditori ambulanti abusivi sono stati sanzionati.

Nell’area monumentale tra Colosseo e Fori Imperiali, i Carabinieri hanno denunciato a piede libero 7 cittadini stranieri, tutti provenienti dal Bangladesh, per disturbo alle persone, dopo essere stati sorpresi a molestare i passanti, per costringerli ad acquistare i loro prodotti, venduti abusivamente.

Un cittadino del Bangladesh di 23 anni, domiciliato a Roma, e’ stato trovato in possesso di 45 biglietti di bus turistici e di un Pos, abilitato al pagamento con carte di credito, senza nessuna autorizzazione ed e’ stato quindi sanzionato amministrativamente per complessivi 5164 euro. Cosi’ in un comunicato il Comando Provinciale Carabinieri Roma.
Sono state, inoltre, elevate sanzioni amministrative per circa 57.000 euro nei confronti di 12 venditori ambulanti abusivi sorpresi a vendere merce di ogni tipo, tra cui piu’ di 200 bottiglie d’acqua, 70 aste per selfie, 80 cappelli di paglia, 250 braccialetti, 59 ombrelli, 47 teli poncho, 52 palline di gomma e 66 manufatti in legno, tutta merce che e’ stata sequestrata.

Per 4 di loro, sopresi dai militari a limitare il libero accesso all’esterno della metro Colosseo, e’ scattata anche la sanzione per violazione del divieto di stazionamento, con contestuale ordine di allontanamento per 48 ore, per la successiva richiesta di emanazione del Daspo Urbano. I 4 sono stati segnalati al Sindaco di Roma per l’erogazione della sanzione pecuniaria prevista, che va dai 100 ai 300 euro.

La stessa attivita’ e’ stata svolta nell’area della Fontana di Trevi e via del Lavatore, dove i Carabinieri hanno denunciato a piede libero un cittadino del Mali di 42 anni, senza fissa dimora, sorpreso a vendere 19 borse da donna, recanti marchi contraffatti delle principali case di moda. Anche in questo caso sono stati “pizzicati” 6 venditori ambulanti abusivi- 5 cittadini del Bangladesh e uno Senegalese- mentre stavano cercando di vendere oggetti di ogni tipo, bracciali in tessuto, aste per selfie, power bank, manufatti in legno, adattatori prese corrente, rose ecc.

L’ammontare delle sanzioni comminate e’ stato di oltre 30.000 euro. Sono invece un centinaio gli oggetti recuperati a terra e sequestrati dai militari, di venditori ambulanti che hanno preferito lasciare a terra la loro merce e fuggire a seguito dei controlli, conclude il Comando Provinciale Carabinieri Roma.