Roma – Rubavano i defibrillatori della metro, due fermi

Più informazioni su

    Roma – Rubavano i defibrillatori della metro, due fermi –

    Finalmente fermati i responsabili dei furti di otto defibrillatori, ciascuno del valore di duemila euro, dalle stazioni della Linea A della metropolitana di Roma. Si tratta di un uomo e una donna di origini campane rispettivamente di 30 e 27 anni, che da agosto si sono impossessati dei macchinari per poi rivenderli.

    Le indagini hanno avuto inizio nei primi giorni di ottobre, grazie alla collaborazione tra il commissariato Appio e Security Atac SpA, la quale ha fornito le riprese delle telecamere di sicurezza necessarie ad incastrare i due.

    Da quanto si evince dai filmati, dopo aver rimosso il sigillo in plastica dalle teche che li contenevano, i due nascondevano i defibrillatori in uno zaino.

    Le forze dell’ordine hanno quindi identificato e pedinato i responsabili, fino a giungere al loro covo, un’ex falegnameria. Qui sono stati ritrovati un defibrillatore, una carta prepagata e un cellulare utilizzato per i contatti con gli acquirenti. Sembrerebbe che i dispositivi salvavita fossero venduti online.

    I ladri sono stati sottoposti a fermo per furto aggravato in concorso, e per entrambi è disposto l’obbligo di presentazione alla Polizia Giudiziaria e il divieto di dimora nel comune di Roma.

    Gli investigatori sono ora sulle tracce degli acquirenti, così da recuperare tutti i macchinari mancanti. Uno di loro è già stato individuato e denunciato per ricettazione.

    Più informazioni su