Quantcast

Roma: ‘Società di scopo’, 4 arresti della GdF

Si tratta di società appositamente costituite per la cessione dei patrimoni di società in liquidazione coatta amministrativa, che facevano parte di gruppi  o erano riconducibili a Enti soppressi

Più informazioni su

Roma – A un’ordinanza di custodia cautelare emessa dal G.I.P. del Tribunale capitolino è stata data esecuzione dai Finanzieri del Comando Provinciale di Roma. Il provvedimento ha riguardato 4 soggetti, ritenuti responsabili del reato di peculato ai danni delle “societa’ di scopo”. Si tratta di società appositamente costituite per la cessione dei patrimoni di società in liquidazione coatta amministrativa. Che facevano parte di gruppi  o erano riconducibili a Enti soppressi.

Nella mattinata odierna sono stati condotti in carcere un 60enne romano romano e un 65enne genovese. Mentre sono finiti agli arresti domiciliari un 65enne romano e un 73enne barese. L’indagine trae origine dalle risultanze di un’attività ispettiva svolta dall’Unita’ di Informazione Finanziaria della Banca d’Italia nei confronti di un istituto di credito. Da questa erano emerse anomalie nella gestione e riscossione di crediti delle “società di scopo” sopra menzionate.

Gli investigatori del Nucleo di Polizia Economico – Finanziaria di Roma hanno accertato che gli indagati, i quali non fanno più parte degli organi direttivi delle imprese pubbliche, hanno acquistato partecipazioni societarie e crediti a condizioni tanto vantaggiose per la parte acquirente, quanto assolutamente diseconomiche per le società cedenti, a vantaggio di un solo imprenditore.

Quest’ultimo ha avuto accesso al patrimonio di informazioni riguardanti il vasto portafoglio di società acquisite, potendo in tal modo valutare l’appetibilità di eventuali operazioni di acquisizione. E sfruttando due contratti di consulenza e collaborazione conclusi con le due “societa’ di scopo”. Questo si apprende da un comunicato della Guardia di Finanza di Roma.

Più informazioni su