RomaDailyNews - Il sito di informazione di Roma

Roma: spari a Centocelle, si studiano filmati telecamere

Roma – Le telecamere di sorveglianza della zona. E’ anche nelle registrazioni degli occhi elettronici delle molte banche e attivita’ commerciali limitrofe a via delle Palme che i Carabinieri della Compagnia Casilina, diretti dal Capitano Nunzio Carbone, cercano elementi utili alle indagini. Nel mirino la coppia a volto coperto e in sella ad uno scooter che intorno alle 10.30 ha fatto fuoco in strada a Centocelle, contro un addetto di un’agenzia che offre servizi di riscossione alle sale gioco.

Due persone che, secondo quanto si ipotizza, sapevano bene che in quel punto sarebbe passato l’uomo con l’incasso della sala slot di zona. Poche migliaia di euro, che stamattina il 26enne, vittima dell’agguato, aveva da poco preso in consegna. Il ragazzo era fermo con la sua auto quando e’ stato affiancato dai due rapinatori. Ma, una volta capite le loro intenzioni, ha ingranato la prima e ha tentato di allontanarsi. Una mossa che ha innescato una reazione: gli spari, due. Forse per intimidire e non per fare male, a giudicare da come e’ stata colpita da uno dei due colpi l’auto della vittima.

Una rapina pianificata, che comunque non e’ andata come previsto dai rapinatori, rimasti con un pugno di mosche quando il 26enne e’ sceso dall’auto per rifugiarsi in un bar e poi chiamare i Carabinieri. Le indagini sono in corso.