RomaDailyNews - Il sito di informazione di Roma

San Basilio, unità cinofila trova droga nascosta nei fumetti Manga

Più informazioni su

Non si abbassa il livello di guardia della Questura contro lo spaccio di droga nel quartiere di San Basilio. È della scorsa notte l’ultimo blitz, realizzato dagli uomini del Reparto Volanti e del Commissariato San Basilio con l’ausilio delle Unità Cinofile. Oltre 11 kg il quantitativo di stupefacente sequestrato dagli agenti nel corso dei controlli, 20 le persone identificate, uno spacciatore arrestato ed un altro denunciato in stato di libertà. La droga era stata lasciata in strada, davanti al bar del quartiere, nascosta all’interno di un sacchetto di plastica di colore arancione. Questo il nascondiglio convenuto tra il pusher ed i tossicodipendenti che dovevano solo prelevare la dose pattuita dalla busta, dopo averla pagata personalmente al fornitore. Il fiuto di «Charlie», il poliziotto a 4 zampe del Reparto Cinofili della Polizia di Stato, ha condotto gli agenti a controllare proprio quel sacchetto, lasciato incustodito nei pressi di un cassonetto dell’immondizia, nascosto sotto alcuni sassi. Gli agenti della Polizia hanno sequestrato il sacchetto, trovato a terra in via Corinaldo, ed all’interno hanno trovato 9 dosi di marijuana, pronte per lo spaccio. A poche centinaia di metri, seduti all’interno di un veicolo, gli investigatori del Commissariato San Basilio, hanno notato 2 giovani, di 21 e 19 anni abitanti a poca distanza l’uno dall’altro, che stavano osservando preoccupati l’arrivo della Polizia. I due giovani sono stati perciò controllati e nelle tasche di uno dei due, M.K. romano non ancora ventenne, gli agenti hanno trovato 2000 euro in banconote di vario taglio. Elusive e contraddittorie le giustificazioni fornite dal giovane agli agenti circa il possesso di quella somma di denaro in contanti, ingente per un disoccupato. Durante il controllo degli agenti, Charlie ha mostrato un certo «interesse» per l’interno del veicolo, senza però trovare nulla. È stato perciò deciso un controllo all’interno dell’abitazione del giovane, in via Maiolati. Nell’appartamento gli agenti del Commissariato e del Reparto Volanti hanno trovato alcune bustine trasparenti con residui di sostanze stupefacenti. Questo ulteriore indizio, ha indotto gli agenti a estendere il controllo al terrazzo condominiale, le cui chiavi d’accesso erano posate sulla scrivania in camera da letto di M.K. «Lì c’è solo la mia collezione di fumetti manga», ha provato a dire il 20enne per evitare il controllo, ma non è riuscito a convincere i poliziotti. Giunti sul terrazzo, gli agenti del Reparto Cinofili hanno condotto Charlie dinanzi alle porte d’accesso di alcune cantine; arrivato davanti a quella di M.K. il poliziotto a 4 zampe ha cominciato a grattare insistentemente la porta. Una volta aperta, con le chiavi del giovane, sopra un tavolo di plastica gli agenti hanno trovato cocaina e marijuana suddivisa in oltre un centinaio di dosi e decine di panetti di hashish. Tre chili in totale lo stupefacente trovato all’interno e sequestrato dalla Polizia. All’interno anche 2 bilancini di precisione, materiale per il confezionamento delle dosi, coltelli «opinel» sporchi di «fumo» e alcuni sacchetti vuoti, uguali a quello trovato in strada, contenente marijuana. M.K., accompagnato presso gli Uffici del Commissariato, è stato arrestato per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti. Un altro notevole quantitativo di sostanza stupefacente è stato trovato dagli agenti nel palazzo dove abita il 21enne, fermato in auto in compagnia dell’arrestato. All’interno di una cantina nel piano sotterraneo, in disuso e con la porta aperta, proprio davanti a quella del giovane, gli agenti hanno trovato e sequestrato 7 chili di marijuana, custoditi in una borsa sportiva. Il 21enne è stato denunciato in stato di libertà.

Più informazioni su