Quantcast

San Filippo Neri Centro PMA, Cittadinanzattiva parte civile

Più informazioni su

    «Un danno enorme da un probabile piccolo comportamento errato. Siamo vicini alle 40 famiglie e ci costituiremo parte civile in un eventuale processo». Sono le dichiarazioni a caldo di Giuseppe Scaramuzza, segretario regionale di Cittadinanzattiva-Tribunale per i diritti del malato (Tdm), dopo aver appreso dell’incidente nel Centro di procreazione medicalmente assistita dell’Ospedale San Filippo Neri di Roma, che ha portato alla perdita di 94 embrioni. «Abbiamo comunque apprezzato – sottolinea in una nota – che almeno una volta sia stata l’azienda stessa, in questo caso il San Filippo Neri, a denunciare questo fatto e che si chiedano i danni alla ditta responsabile di quanto accaduto». «Siamo a disposizione – conclude Scaramuzza – per dare assistenza alle famiglie. In Italia abbiamo tra le migliori leggi sulla sicurezza, ma questo non basta. Come al solito ciò che conta sono i comportamenti, c’è bisogno di investire nell’organizzazione e nei comportamenti per garantire più sicurezza. E questo non comporta costi aggiuntivi». (Adnkronos Salute)

    Più informazioni su