RomaDailyNews - Il sito di informazione di Roma

Santa Marinella, cadavere donna in mare: in acqua da più di una settimana

Più informazioni su

Sarà l’istituto di medicina legale dell’Università La Sapienza di Roma, al Verano, ad accertare le cause della morte della donna trovata nella tarda mattinata di oggi a Santa Marinella, nel tratto di mare antistante il ristorante «58», così chiamato perché si trova al chilometro 58 dell’Aurelia. A fare la macabra scoperta del corpo che stava galleggiando, è stato un pescatore della zona che ha subito dato l’allarme. Sul posto è giunta una motovedetta della capitaneria di Porto di Civitavecchia, che ha recuperato il cadavere. Successivamente, il magistrato ha disposto il trasferimento nella capitale per l’effettuazione dell’esame autoptico. Per il momento non si esclude alcuna ipotesi. Secondo gli esperti, il corpo, che si trovava in avanzato stato di decomposizione era sicuramente in acqua da più di una settimana. Immediatamente scartata l’ipotesi del corpo di una clandestina nord-africana, magari trasportata dalle forti correnti meridionali degli ultimi giorni. Una deduzione cui gli inquirenti arrivano dall’esame dell’abbigliamento, non dozzinale. Le pessime condizioni in cui si trova il cadavere non fanno ipotizzare al momento neanche l’età, che dovrebbe comunque essere superiore ai 20 anni.

Più informazioni su