Stazioni ferroviarie, un arresto e dieci indagati dopo controlli

Roma – Un arrestato, 10 indagati, 7.549 persone controllate. Poi 518 pattuglie impegnate in stazione, 79 a bordo di 149 treni e 10 le contravvenzioni amministrative elevate, questo il bilancio dell’attivita’ della Polizia Ferroviaria del Compartimento per il Lazio nella settimana scorsa, in ambito regionale.

In particolare, il 16 dicembre, 3 donne di nazionalita’ bosniaca sono state arrestate per tentato furto pluriaggravato nella stazione di Roma Trastevere. Le tre borseggiatrici, di cui una minore di anni 18, tutte con precedenti per reati contro il patrimonio, intenzionalmente hanno accerchiato un viaggiatore ostacolandone la salita sul treno.

E’ stata l’occasione, per una di loro, di infilare la mano nella giacca della vittima tentando di sottrarne il cellulare. Fortunatamente, sia il capotreno, che il viaggiatore si sono accorti del tentativo del furto e, grazie anche all’occhio vigile di una pattuglia della Polfer presente in stazione, le tre sono state bloccate ed arrestate.

Il 17 dicembre, una pattuglia della Polizia Ferroviaria di Roma Ostiense ha rintracciato ed arrestato un 24enne italiano che aveva un mandato di arresto europeo, per reati contro il patrimonio.

I poliziotti hanno controllato l’uomo che e’ risultato destinatario di una nota di ricerca Schengen emessa dalle Autorita’ tedesche. Per lui si sono aperte le porte del carcere di Viterbo, in attesa dell’estradizione. Cosi’ in un comunicato la Questura di Roma.

Due le storie a lieto fine. Quella della ‘staffetta di solidarieta” del 15 dicembre, che ha visto protagonisti la Polizia Ferroviaria, il personale di Trenitalia e i sanitari del Policlinico Umberto I di Roma, tutti impegnati per far giungere da Parma a Roma alcune provette contenenti campino ematici, di una bambina, da sottoporre ad analisi.

Le provette, prese in consegna dalla Polfer di Parma, sono giunte integre, a bordo di un treno Freccia, a Roma, dove gli agenti di Termini hanno provveduto a recapitare il delicato plico ai sanitari del Policlinico.

La mamma della ragazza, informata del buon esito della staffetta, ha ringraziato tutti coloro che si sono adoperati per consentire alla sua famiglia di trascorrere un Natale un po’ piu’ sereno.

Sempre il 15 dicembre, la Polizia Ferroviaria di Formia ha soccorso un italiano di 38 anni, con difficolta’ di deambulazione, che, nell’attraversare indebitamente i binari, e’ caduto sulla sede ferroviaria pochi istanti prima del sopraggiungere di un treno.

I poliziotti, che a distanza hanno assistito alla scena, si sono portati velocemente in suo soccorso sollevando l’uomo dalla massicciata e mettendolo in salvo sul marciapiede. Il gesto, che poteva avere tragiche conseguenze, e’ costato al viaggiatore una sanzione amministrativa per l’attraversamento irregolare dei binari.