Quantcast

Stazioni ferroviarie, un arresto e undici indagati durante controlli

Roma – Un arrestato, 11 indagati e 8.107 persone controllate; 473 le pattuglie impegnate in stazione e 68 a bordo di 144 treni; 73 sanzioni amministrative elevate, di cui 4 al Regolamento Polizia Ferroviaria. Questo il bilancio dell’attività dal 30 agosto al 5 settembre scorso della Polizia Ferroviaria del Compartimento per il Lazio, in ambito regionale.

Il 31 agosto gli agenti della Sottosezione Polfer di Roma Tiburtina hanno rintracciato un cittadino straniero, in Italia senza fissa dimora, che è risultato destinatario di un provvedimento di cattura emesso dalla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Napoli, per scontare la pena di mesi 3 e 27 giorni di reclusione, per il reato di rissa e lesioni personali.

Lo stesso è risultato avere a proprio carico numerosi precedenti di polizia per reati contro la persona ed il patrimonio, oltre ad un ordine del Questore di Caserta a lasciare il territorio nazionale datato 2018 e tutt’ora da eseguire.

L’uomo è stato associato presso la casa circondariale di Poggio Reale provincia di Napoli. Il 3 settembre gli agenti del Settore Operativo di Roma Termini hanno fermato un cittadino straniero responsabile del reato di furto.

Durante il controllo all’uomo è caduto a terra il dispositivo anti taccheggio del capo d’abbigliamento di cui si era appropriato. Condotto presso l’attività commerciale dove era stato perpetrato il furto, l’oggetto è stato restituito integro alla titolare dell’attività.

A seguito di ulteriori accertamenti, lo straniero è risultato irregolare sul territorio nazionale, pertanto oltre ad essere stato denunciato in stato di libertà, è stato condotto ed associato presso il Centro di Permanenza per il Rimpatrio di Bari. (Agenzia Dire)