Quantcast

Tenta di accoltellare compagno sorella dopo futile litigio: in manette 18enne

Roma – Arrestato per maltrattamenti in famiglia un romano da poco maggiorenne, che dopo un acceso diverbio col compagno della sorella ha provato ad accoltellarlo. Per i Carabinieri del Nucleo Radiomobile di Roma non c’è stato niente altro da fare che ammanettare il 18enne a seguito della chiamata sopraggiunta al 112.

Il ragazzo era collocato ai domiciliari presso la casa del compagno della sorella, un uomo di 42 anni. Dopo aver avuto una lite, scaturita per futili motivi, il 18enne ha cercato di accoltellare l’uomo di 42 anni con l’ausilio di un coltello da cucina.
Il malcapitato ha evitato il peggio solo grazie ai pronti riflessi della compagna, nonché sorella dell’aggressore.

Dopo la segnalazione alla Centrale Operativa del Gruppo di Roma, i militari sono sopraggiunti presso l’abitazione dove stava avendo luogo la lite. Alla vista dei Carabinieri il 18enne ha preso a cazzotti la finestra dell’appartamento in preda alla rabbia, mandandolo in mille pezzi e ferendosi la mano.

Una volta tornata la normalità è stato prima trasportato presso l’Ospedale Sant’Eugenio per curare le escoriazioni riportate, poi è stato trasferito presso la casa circondoriale di Regina Coeli. L’arma usata per ferire il 42enne è stata inoltre recuperata e posta sotto sequestro.