Tentate rapine a supermercato e poliziotto: due arresti

Roma – La Polizia di Stato ha arrestato due italiani per il reato di rapina. Il primo a finire in manette e’ stato un 21enne. Ieri mattina, il giovane, dopo essere entrato all’interno di un supermercato di via Giolitti, ha asportato alcuni generi alimentari e quando si e’ accorto di essere stato scoperto, ha estratto un coltello minacciando i presenti.

Fuggito, subito dopo ha fatto perdere le proprie tracce. Il ragazzo però è stato rintracciato in via Einaudi dopo poco dagli agenti della Polizia di Stato del commissariato Viminale ed Esquilino che lo hanno sottoposto a fermo di Polizia Giudiziaria per rapina aggravata.

Ha invece 41 anni e vari precedenti di polizia il romano arrestato ieri sera da un agente della Polizia di Stato, libero dal servizio, del commissariato Casilino, diretto da Michele Peloso. Il malvivente, dopo aver avvicinato il poliziotto che si stava dirigendo verso la sua autovettura per recarsi al lavoro, lo ha aggredito colpendolo con un pugno al volto nel tentativo di rubargli la pistola di ordinanza. Dopo una breve colluttazione, l’agente, che nel frattempo aveva chiesto ausilio ad altri colleghi, e’ riuscito a bloccare il malvivente arrestandolo per tentata rapina, resistenza e lesioni a pubblico ufficiale.