Quantcast

Termini-Pigneto, due borseggiatrici in manette durante controlli

Roma – Proseguono senza sosta i controlli dei Carabinieri del Gruppo di Roma finalizzati alla prevenzione e al contrasto di ogni forma di illegalità o degrado e per garantire una maggior percezione di sicurezza ai cittadini e ai turisti, italiani e stranieri, in visita nella Capitale.

Ieri, nel corso delle quotidiane attività, i Carabinieri del Nucleo Scalo Termini hanno arrestato due giovani nomadi – una 20enne e una 15enne, entrambe domiciliate presso l’insediamento di Castel Romano e già note alle forze dell’ordine – con le accuse di tentato furto aggravato in concorso.

I Carabinieri le hanno notate aggirarsi con fare sospetto tra le persone in attesa dell’arrivo della metro sulla banchina della linea “B” e hanno deciso di tenerle d’occhio. Poco dopo, le complici hanno avvicinato alle spalle un 50enne, a Roma per turismo, e hanno tentato di derubarlo del portafogli.

I Carabinieri del Nucleo Scalo Termini le hanno bloccate proprio mentre stavano sfilando la refurtiva dal marsupio che l’uomo indossava. Delle arrestate, la 20enne è stata trattenuta in caserma, mentre la minore è stata accompagnata presso il Centro Prima Accoglienza per minori di via Virginia Agnelli, a disposizione delle rispettive Autorità Giudiziarie.

Al Pigneto, invece, i Carabinieri della Stazione Roma Piazza Dante hanno arrestato un cittadino del Senegal di 46 anni, nella Capitale senza fissa dimora e con precedenti, con le accuse di spaccio e detenzione di sostanze stupefacenti e resistenza a pubblico ufficiale.

Ieri sera, transitando in via L’Aquila, all’angolo con via Ascoli Piceno, i Carabinieri hanno sorpreso il 46enne mentre cedeva un involucro contenente alcune dosi di eroina ad un “cliente”. Alla vista dei Carabinieri, il pusher ha tentato di disfarsi della droga e del denaro, gettandoli a terra, e di allontanarsi ma è stato immediatamente fermato.

Recuperate le dosi e la banconota utilizzata per l’acquisto della droga, i Carabinieri hanno identificato l’acquirente, un 35enne di Subiaco, che è stato segnalato all’Ufficio Territoriale del Governo di Roma in qualità di assuntore di stupefacenti.

L’arrestato ha anche opposto resistenza all’arresto, strattonando con forza i Carabinieri al fine di evitare di entrare nell’auto di servizio per essere trasportato in caserma ma è stato definitivamente bloccato e portato nelle camere di sicurezza, dove è stato trattenuto in attesa del rito direttissimo. Così in un comunicato il Comando Provinciale Carabinieri Roma.