RomaDailyNews - Il sito di informazione di Roma

Testaccio, demoliti abusi Central. Alfonsi: illegalità va aggredita

Roma – Demolizioni e multa di 15.000 euro per il locale Central di via Monte Testaccio, a Roma. Questa mattina, alla presenza del presidente del I Municipio, Sabrina Alfoni, sono iniziate le operazioni per rimuovere una tettoia e alcuni componenti d’arredo esterni davanti al civico 94 della storica strada dei locali notturni di Testaccio.

In questo caso si trattava del Central, una discoteca gia’ chiusa dalla Questura per esercizio abusivo dell’attivita’, e somministrazione non autorizzata, ricavata all’interno di un magazzino in cui erano state fuse due particelle catastali distinte. “Abbiamo deciso di aggredire in maniera diversa il tema dell’illegalita’ e dell’abusivismo di via Monte Testaccio- ha spiegato Alfonsi- Sono 6 anni che abbiamo grossissime difficolta’ con interventi piccoli e sporadici che non hanno dato il vero metro del lavoro fatto. Questo era un magazzino trasformato in discoteca ed erano state unite due particelle catastali, cosa vietata all’interno del perimetro del patrimonio Unesco. Quindi oggi sara’ demolita la tettoia e quello che c’e’ di fuori, mentre entro venerdi’ i proprietari devono fare il ripristino interno, altrimenti lo dovremo fare noi”.

“Con questo intervento- ha aggiunto la consigliera municipale Sara Lilli, presente tra gli altri all’inizio delle demolizioni- prosegue l’impegno del I Municipio contro l’abusivismo. Ricordo, tra i tanti, gli interventi gia’ effettuati a via Baccio Pontelli che era una situazione bloccata da 20 anni”. Per il consigliere Stefano Marin “oggi siamo riusciti a centrare un obiettivo impensabile”.