RomaDailyNews - Il sito di informazione di Roma

Tor Pignattara, Sos Impresa: “Roma più violtenta di Catania, Palermo, Napoli o Reggio Calabria”

Più informazioni su

«La tragica rapina del 4 gennaio scorso nel quartiere popolare di Tor Pignattara ha inaugurato il 2012 confermando lo stato di emergenza di sicurezza in cui versa la capitale da almeno cinque anni. La lunga scia di sangue dell’anno che si è appena concluso ha contato 20 sparatorie e 39 omicidi: più di quanti se ne siano verificati in città a forte radicamento mafioso come Catania, Palermo, Napoli o Reggio Calabria». È quanto mette in evidenza il rapporto ‘Le mani della criminalità’ sulle impresè di Sos Impresa. Secondo il rapporto Confesercenti «rispetto al 2010 le rapine a Roma sono aumentate dell’11% e la violenza investe sia le periferie e le borgate, sia il centro storico e i quartieri più ricchi come Prati, Eur e Parioli». Roma inoltre «è da decenni il luogo per eccellenza dell’usura, una pratica che si può far risalire agli inizi della sua stessa storia» spiega il rapporto, precisando che nella capitale si trovano tutte le fenomenologie fino ad oggi note del sistema. A Roma, sottolinea Sos Impresa, «malgrado le rassicurazioni e le firme di patti di vario genere, l’ondata di conflitti a fuoco non accenna a smorzarsi e la paura cresce tra tutti gli strati sociali. A questo bisogna aggiungere la scarsità di uomini e mezzi in dotazione alle forze dell’ordine, che hanno immiserito i reparti investigativi e di intelligence».

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di RomaDailyNews, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.