Torre Maura: indagine della Procura per danneggiamento e minacce

Roma – La Procura della Repubblica di Roma ha aperto un’indagine per i disordini che si sono verificati ieri a pomeriggio a Torre Maura, quando una trentina di manifestanti, sostenuti da alcuni militanti di Casapound, ha manifestato violentemente (dando anche fuoco a una roulotte) in occasione dello spostamento di una sessantina di rom dall’insediamento di via Toraldo al centro di accoglienza di via Codirossoni.

La normalita’ e’ stata ripristinata solo dopo che il Comune di Roma ha deciso di trasferire i nomadi in un’altra struttura. Gli inquirenti, che sono in attesa di un informativa delle forze dell’ordine, nel fascicolo hanno ipotizzato i reati di danneggiamento e minacce con l’aggravante dell’odio razziale.